Mar del Plata, di Claudio Fava (ADD Editore, pp. 127, 2013)

 

46093509_10212409468221810_5596613124246470656_n

Una storia da ricordare. l’Argentina di Videla, il boia. I militari, l’Esma, gli assassini e gli assassinati. Cinquemila persone fatte sparire, trucidate, gettate per strada o nel mare dagli aerei.
Una piccola grande squadra di rugby, ragazzi di vent’anni che lavorano e poi si divertono e si sfogano in campo, dietro a una palla ovale, una palla storta come il loro Paese e come la vita.
Tutti uniti. Fino alla fine. Tutti impauriti, tutti a pensare se sia “davvero giusto farsi ammazzare solo per un puntiglio, per un cazzo di principio”. 
Da Javier in poi inizia il massacro. Perché, perché?

“Avete vent’anni. Vi ammazzano perché non conoscono i vostri pensieri e questo li fa impazzire”.

Possono salvarsi. Rinnegando se stessi o fuggendo via, la Francia li aspetta.
Ma no. Alla fine avere vent’anni significa un po’ tutto, significa incoscienza, coraggio, e anche speranza, significa sentirsi intoccabili.


«Il rugby era servito anche a questo, a pensare che lo cose sarebbero girate sempre bene»


E allora si resta. E si gioca. Non si può fare altro. Possono solo entrare in campo e dilatare il minuto di raccoglimento per Javier in dieci minuti di silenzio assoluto, ma assordante quanto mille urla.
E Videla non lo accetta, quel silenzio, non accetta quelle urla.
Ma loro corrono lo stesso.


“A vent’anni la vita è un vento che ti si arrampica in faccia ti entra negli occhi ti scombina i pensieri.”


Una storia da ricordare, sempre. Perché la libertà pesa, non è un regalo, è una conquista.
È una palla ovale da fermare, un rimbalzo da catturare.

Musica: Informe de la situacion- Victor Heredia

Annunci

Un pensiero riguardo “Mar del Plata, di Claudio Fava (ADD Editore, pp. 127, 2013)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...